logo-mini

OF News Aggregator

Per iscriversi o disattivarsi dalla mailing list

Uscita di giovedì 20 settembre 2018

Deutsche Bank, c'è già il piano per il break-up

Economia
In Germania da tempo si parla delle sorti del colosso bancario Deutsche Bank in difficoltà e della sua sorte. Al punto che proprio nei giorni scorsi è tornata d'attualità l'ipotesi di una aggregazione con Commezbank. Uno scenario che è già stato anche avallato dal governo tedesco. E ora, come riferisce l'agenzia Dow Jones Newswires, emerge che da tempo il piano di uno possibile break-up della banca sia già stato studiato o quantomeno abbozzato. In particolare un senior investment banker di Db a inizio di quest'anno aveva raccomandato questa modalità, lo spezzatino delle attività, per superare le tensioni finanziarie e patrimoniali. Ovviamente si trattava di un'ipotesi a medio-lungo termine. Nello specifico, come riferisce l'agenzia, la proposta proveniva da Charlie Dupree, dirigente a capo delle divisione M&A di Deutsche per le Americhe, prima che lo stesso Dupree cambiasse lavoro passando a JPMorgan Chase....
 
Leggi tutto

Carige, il tribunale ammette la lista Mincione in assemblea con il limite del 9,99%

Economia
La lista per la nomina del consiglio di amministrazione di Banca Carige che sarà presentata dalla Pop 12 di Raffele Mincione, all’assemblea dei soci di Carige di domani, è stata ammessa alla votazione. Ma gli azionisti (Gabriele Volpi e Aldo Spinelli, oltre allo stesso Mincione) aderenti al patto parasociale creato dal finanziere potranno esercitare diritti per nominare i membri del cda della banca entro la soglia del 9,99% del capitale sociale, anziché fino al 15,198%, come prevedeva in origine il patto. ...
 
Leggi tutto

Poste, Allianz interessata a gara per partnership sul danni

Economia
Il gruppo Allianz ha confermato l'interesse a una possibile alleanza con Poste Italiane, che sta preparando una short list di candidati per scegliere il proprio partner assicurativo nell'Rc Auto. "A noi naturalmente interessa sempre qualunque opportunità di fare affari nel Paese", ha affermato Giacomo Campora, numero uno di Allianz Italia, a margine di un convegno, riguardo la partecipazione alla gara per la partnership con Poste Italiane sul danni, ormai approdata alla fase di short list. ...
 
Leggi tutto

Generali più vicina al controllo di Ingosstrakh

Economia
L'interesse sarebbe forte e qualcosa inizia a muoversi nel capitale di Ingosstrakh con Generali che potrebbe presto aumentare la presa sull'assicurazione russa. Ieri l'agenzia di Mosca Interfax ha scritto che il gruppo Ingosstrakh potrebbe essere vicino a passare sotto il controllo del Leone di Trieste. Perché gli uomini d'affari Alexey Konovalov e Andrey Panov sono diventati proprietari del 16,03% delle azioni di Ingosstrakh, che precedentemente appartenevano all'imprenditore russo Pavel Ezubov, e secondo Interfax l'acquisizione potrebbe essere stata effettuata per conto del gruppo italiano guidato da Philippe Donnet. Scanario che da Trieste ha ricevuto un no comment e del resto ad oggi la partecipazione di Generali nella compagnia non sembra mutata....
 
Leggi tutto

Unione bancaria, presto progressi

Economia
Il completamento dell’Unione bancaria «è essenziale e sono fiducioso che presto saranno fatti passi significativi in questa direzione». Così il presidente della Bce Mario Draghi, ieri in una conferenza a Parigi, ha assicurato che gli attesi progressi sull’Unione bancaria sono più vicini e saranno ottenuti «armonizzando opzioni e discrezionalità nazionali, completando la risoluzione e... ...
 
Leggi tutto

Danske Bank nella bufera, si dimette il Ceo dopo lo scandalo-riciclaggio da 200 miliardi di euro

Economia
«Siamo una banca nordica con forti radici locali e ponti nel resto del mondo». A posteriori, c’è qualcosa di ironico nella descrizione che Danske Bank fa di sé. L’istituto di Copenaghen è alle prese con le dimissioni del suo Ceo Thomas Borgen dopo uno scandalo-monstre di riciclaggio di denaro attraverso una sua filiale in Estonia. ...
 
Leggi tutto

Fa la cosa giusta

Affari Personali
Meglio farsene subito una ragione: un investitore non può evitare la volatilità. Però può imparare a evitare di farsi prendere dal panico quando i mercati cominciano a muoversi in altalena. “Alcuni strumenti della finanza comportamentale sono utili per non agire in maniera irrazionale dal punto di vista finaziario rischiando di vendere nel momento sbagliato e di mancare le fasi di rimbalzo che possono dare interessanti profitti”, spiega Steve Wendel Head of Behavioural Sciences di Morningstar. ...
 
Leggi tutto

Sette azioni europee pronte allo sprint

Affari Personali
Gli analisti di Ubs hanno selezionato sui listini europei i titoli che hanno un forte potenziale di rialzo (superiore al 25%), destinato a esprimersi nei prossimi sei mesi 1) A.B.Foods. Target price di 3150 pence, del 41% più elevato delle quotazioni attuali, che nello scenario più ottimista sale a 4150 (+86%). Secondo gli analisti, il prezzo delle azioni ha reagito in modo eccessivo ai risultati del primo semestre, ma i margini reddituali lordi sono destinati a rafforzarsi con il ridursi delle pressioni valutarie e la crescita dell'ebit a due cifre potrà continuare. Da tenere d'occhio i risultati che saranno comunicati il 6 novembre....
 
Leggi tutto

Hedge fund, ritorni ai minimi dal 2011

Affari Personali
C’è poco da dire. Le performance da inizio anno hanno davanti il segno più, ma sono assai risicate. I primi 8 mesi del 2018 sono i peggiori dal 2011 per gli hedge fund. Allora, però, la performance era negativa. La fotografia, che emerge dall’ultimo report sull’industria pubblicato da Eurekahedge è poco incoraggiante. L’Eurekahedge Hedge Fund Index ha visto un andamento praticamente piatto in... ...
 
Leggi tutto

BTp, gli investitori esteri tornano a comprare: a luglio acquisti per 8,7 miliardi

Affari Personali
Dopo aver ridotto drasticamente la loro esposizione in titoli di Stato italiani per un controvalore di 58 miliardi di euro tra maggio e giugno a luglio gli investitori esteri sono tornati timidamente a riposizionarsi sul debito pubblico italiano. Dal bollettino sulla bilancia dei pagamenti pubblicato oggi dalla Banca d’Italia risulta infatti che gli investitori hanno messo in atto acquisti netti... ...
 
Leggi tutto

Private equity, raccolta +55% con la spinta dei fondi esteri

Affari Personali
I fondi di private equity esteri non temono le incertezze del mercato italiano e della politica, almeno per il momento. Una indicazione in questo senso arriva dai dati del primo semestre di Aifi (Associazione Italiana di private equity) che mostrano una crescita della raccolta del 535%, una tendenza che si annuncia confermarsi anche nel secondo semestre. Un dato confortante che arriva in un... ...
 
Leggi tutto

Italia, mutui in aumento per la prima casa

Affari Personali
(Teleborsa) - Tornano a crescere i mutui per l'acquisto della prima casa nel terzo trimestre dell'anno, mentre le surroghe perdono terreno sia dal lato della domanda (48,7% contro il 50,7% del trimestre precedente), sia da quello dell’offerta (42,8% adesso contro 45,1% precedente). Continua il testa a testa tra acquisti e surroghe, entrambi sostenuti da tassi ai minimi storici e dalla ricerca del massimo risparmio sul mutuo da attivare o su quello già esistente. Una graduale riduzione della surroga era comunque attesa, anche in favore di una più naturale ed organica crescita del mercato dei mutui. Queste alcune delle principali evidenze emerse dall'ultimo Osservatorio elaborato da MutuiOnline.it ...
 
Leggi tutto

Morgan Stanley, ecco perché è il momento di puntare sui bond

Affari Personali
ell'ultimo report sulla strategia nel reddito fisso lo strategist di Morgan Stanley, Matthew Hornbach, spiega perché è il momento di fare mosse contrarian e puntare sul Treasury bond decennale. Mentre molte investment bank consigliano titoli a breve e variabili, Morgan Stanley non si aspetta un picco di redimento per i titoli di Stato Usa e consiglia quindi di esporsi su una duration più lunga. "Il nostro Bond market indicator rimane bullish sull'obbligazionario grazie alla combinazione di un carry supportante, un momentum positivo per i premi e la sottoperformance dell'azionario, soprattutto nei mercati emergenti", dice Hornbach. L'unico fattore da tenere d'occhio è il rischio che ci sia una sorpresa al rialzo della forza del ciclo economico....
 
Leggi tutto

How the biggest private equity firms became the new banks

Internazionale
Gibson Brands is the legendary guitar maker based in Memphis that has made instruments for Jimi Hendrix and Keith Richards. Now, a legal brawl between two of America’s biggest investment firms means the faltering rock’n’roll emblem has also become a symbol of the shifting hierarchy in global finance. Bankruptcy proceedings in Delaware have brought a crashing end to Gibson’s plan to reinvent itself by selling smart speakers and guitars that tune themselves. They have also set up a courtroom battle between Blackstone and KKR, two of America’s most powerful financial firms, which are among the biggest lenders to the company. ...
 
Leggi tutto

Bond Traders See 2019 as Battleground for Bets on Fed Rate Path

Internazionale
For the world’s biggest bond market, 2019 is turning into a battleground for bets on the path of U.S. monetary policy. Investors in recent weeks have moved closer to the Federal Reserve’s projected path of three rate hikes next year -- they’re now pricing in two, following expected increases next week and in December. But some, including at Eagle Asset Management and Vanguard Group Inc., still doubt that inflation will be enough of a threat to warrant as much tightening as policy makers anticipate....
 
Leggi tutto

3 reasons bond markets fret about Italy but ignore U.S.’s budget-busting deficits

Internazionale
Even as investors scrutinize Italy’s coming budget forecasts, the same fiscal hawks have shrugged past the U.S.’s runaway deficits. For most, the comparison makes little sense – Italy is in perennial financial straits while the U.S. is home to a vibrant economy. But for Praveen Korapaty, chief interest-rate strategist at Goldman Sachs, the differing response to of the two country’s budget gaps is worth analyzing because it shows there is no standard rule that running larger budget deficits will incur higher borrowing costs. “High levels of public debt-to-GDP by themselves need not cause a death spiral between the level of government bond yields and the debt load,” said Korapaty, in a note published last week....
 
Leggi tutto

EU opens probe into Amazon use of data about merchants

Internazionale
Please use the sharing tools found via the share button at the top or side of articles. Copying articles to share with others is a breach of FT.com T&Cs and Copyright Policy. Email licensing@ft.com to buy additional rights. Subscribers may share up to 10 or 20 articles per month using the gift article service. More information can be found at https://www.ft.com/tour. https://www.ft.com/content/a8c78888-bc0f-11e8-8274-55b72926558f Amazon’s business model is under the spotlight in Europe after the EU’s antitrust watchdog launched a preliminary investigation into how the platform uses data about merchants. The informal probe concerns the ecommerce group’s dual role as a competitor but also host to third-party merchants, which sell goods on Amazon’s websites, said Margrethe Vestager, EU competition commissioner. The commission sent questionnaires to merchants this week to gather information. The action was not prompted by a complaint but rather initiated based on the commission’s own market observations and the results of its ecommerce sector inquiry completed in 2017. ...
 
Leggi tutto

Google Pay arriva in Italia, ecco le banche che hanno aderito

Tecnologia
Nuova zampata di un colosso della tecnologia mondiale verso il mondo della finanza e dei risparmi. Proprio oggi orriva in Italia il servizio di pagamento Google Pay. Il nuovo sistema permette di gestire le carte di credito/debito direttamente nell'account Google, consentendo - scrive il gruppo in un comunicato - “di pagare in sicurezza su app e siti web e in tutti i negozi che supportano i pagamenti contactless e su tutte le property Google (inclusi Google Play e YouTube). ...
 
Leggi tutto

Facebook, braccio di ferro con le banche per avere i dati finanziari degli utenti

Tecnologia
I big tech hanno sempre più fame dei dati finanziari degli utenti per allargare il loro campo d’azione. A tornare nella bufera è Facebook: nell’anno in cui è finito nel mirino per il modo in cui gestisce i dati personali, emerge anche che il social network starebbe mercanteggiando da anni con le banche per avere accesso ai dati finanziari degli utenti. ...
 
Leggi tutto

L’eSIM su Apple Watch con Vodafone: come funziona e come cambierà il mercato

Tecnologia
Arriva anche in Italia la possibilità di acquistare l'Apple Watch con esim, e dunque capace di fare telefonate e connettersi, per la musica o app, anche senza il telefono in prossimità collegato in bluetooth. Il primo modello di questo tipo è stato il Watch 3 di Apple, lanciato un anno fa, ma non arrivato in Italia e altri Paesi europei. Questo perché gli operatori non erano pronti (l’operazione non è tecnicamente semplice). Da venerdì 21 settembre ci saranno il nuovo Apple Watch 4 e anche il serie 3 che adesso sarà in vendita anche nella versione “cellular”. ...
 
Leggi tutto

Attenzione ai siti pirata. Ecco i pericoli per chi fa trading online

Tecnologia
La Consob scende sul piede di guerra nella lotta all’abusivismo sul web colpendo in modo selettivo gli operatori borderline. I dati che l’ex presidente della Consob Mario Nava avrebbe dovuto presentare in Senato quest’oggi, nel corso di un’audizione (poi cancellata dopo le sue dimissioni) tratteggiano un fenomeno in preoccupante espansione: sono sempre di più gli operatori fraudolenti che utilizzano piattaforme web per convincere gli investitori a puntare il proprio denaro su opzioni binarie (oggi vietate nella Ue), Cfd (contracts for difference), trading su valute, e metalli preziosi. ...
 
Leggi tutto

How the Next Downturn Will Surprise Us

Cover Story
In their campaign to contain the risks that caused the Great Recession, central bankers may have planted the seeds for the next global economic crisis. After the fall of Lehman Brothers 10 years ago, there was a public debate about how the leading American banks had grown “too big to fail.” But that debate overlooked the larger story, about how the global markets where stocks, bonds and other financial assets are traded had grown worrisomely large. By the eve of the 2008 crisis, global financial markets dwarfed the global economy. Those markets had tripled over the previous three decades to 347 percent of the world’s gross economic output, driven up by easy money pouring out of central banks. That is one major reason that the ripple effects of Lehman’s fall were large enough to cause the worst downturn since the Great Depression. Today the markets are even larger, having grown to 360 percent of global G.D.P., a record high. And financial authorities — trained to focus more on how markets respond to economic risk than on the risks that markets pose to the economy — have been inadvertently fueling this new threat....
 
Leggi tutto

China's Central Bank Has $1.3 Trillion Money-Fund Headache

Cover Story
China’s ever-growing money market funds pose an increasing problem for the nation’s central bank as policy makers attempt to boost the flow of credit to cushion an economic slowdown. While the funds have offered savers a handy alternative to risky stocks and once high-flying wealth management products, they’re effectively raising borrowing costs. That’s because, with some 8.6 trillion yuan ($1.3 trillion) according to the Asset Management Association of China, they’re sapping the flow of savings to banks, which in turn are having to pay the funds higher rates when taking their cash as deposits....
 
Leggi tutto

Deutsche Bank, la mina del clearing sulla «grande fuga» da Londra

Economia
Deutsche bank, che prima della grande crisi si vantava di essere la più grande banca al mondo per assets, ora è la numero uno solo in Germania, calata al quindicesimo posto su scala mondiale preceduta, con suo grande scorno, dalle due rivali francesi Bnp Paribas e Crédit agricole. Il suo prezzo in Borsa è crollato dell’80% dai tempi d’oro pre-crisi ma dal 2008 anche il suo bilancio è stato ridimensionato da 2.200 a 1.400 miliardi e con esso anche i rischi sono scesi, sforbiciati i portafogli in derivati OTC, Level 2 e Level 3 assets. Il tempo però resta tiranno, Brexit incombe, il rischio di una Hard Brexit o No deal Brexit è reale e dietro l’angolo. Il neo amministratore delegato Christian Sewing, oggi a Milano, è pressato da azionisti grandi e piccoli, stakeholders, dagli oltre 95mila dipendenti e anche da supervisori e vigilanza per fare in fretta: vanno sciolti velocemente tutti i nodi legati alle esposizioni e posizioni sulla piazza londinese per via di Brexit e al tempo stesso va aumentata la redditività, riportato il bilancio saldamente in utile, va tagliato l’elevato rapporto costi/ricavi, migliorato il business model al passo con digitalizzazione e fintech, va rafforzata la posizione in casa e, nelle mire della Grande Coalizione guidata da Angela Merkel, vanno riconquistati rapidamente i mercati mondiali per servire meglio la clientela corporate tedesca....
 
Leggi tutto

Pressing di Draghi e Nouy sull'Unione bancaria, Piazza Affari più convincente

Economia
Le borse europee si rafforzano dopo il pressing di Draghi e Nouy sull'Unione bancaria. "I progressi verso il completamento dell'Unione bancaria, vale a dire gettare basi per armonizzare, completando il meccanismo di risoluzione, e ponendo le basi per la creazione di un'efficace assicurazione dei depositi, sono essenziali e sono sicuro che saranno presto fatti passi significativi in questa direzione", ha detto il presidente della Bce, parlando a Parigi alla Acpr Conference sulla supervisione finanziaria. "Quello che garantisce un flusso costante di prestiti bancari all'economia, anche in periodi di stress o interruzioni imprevisti, è un ambiente favorevole alla crescita, che può essere garantito solo dalle politiche governative appropriate", ha indicato Draghi, osservando che, pur avendo un unico supervisore e regole più armonizzate, "il mercato bancario in Europa rimane frammentato" con "l'86% dei prestiti bancari della zona euro a imprese e famiglie che nel 2017 è stato gestito all'interno" dei Paesi e con "il consolidamento cross-boarder, che è un modo per aumentare i prestiti transfrontalieri che ha recentemente raggiunto livelli minimi storici"....
 
Leggi tutto

Telecom sotto la lente dopo l'incontro tra vertici e il premier Conte

Economia
Telecom Italia sotto i riflettori all’indomani dell’incontro tra il primo ministro, Giuseppe Conte, e il presidente e il ceo di Telecom Italia, Fulvio Conti e Amos Genish, oltre che il presidente di Open Fiber, Franco Bassanini. I titoli registrano una delle performance migliori del Ftse Mib e si allontanano dai minimi dal 2013 toccati nelle scorse settimane. L’incontro ha dato il via a una girandola di voci e ipotesi, secondo le quali sono stati affrontati temi come l’analisi di una eventuale integrazione tra la rete Telecom e quella di Open Fiber e la cessione di Sparkle, dossier sul tavolo dei vertici della compagnia di tlc. Ad ogni modo è possibile che il punto focale dell’incontro siano state le concessioni sulle frequenze. Secondo indiscrezioni di stampa, l'intenzione di Palazzo Chigi sarebbe infatti quella di rivedere il sistema di assegnazione delle frequenze, ad oggi 55 lotti divisi tra Tim, Vodafone, Wind Tre e Iliad....
 
Leggi tutto

Allianz diventa sponsor dei Giochi Olimpici fino al 2028

Economia
Allianz punta a ringiovanire la sua immagine e lo fa divenendo sponsor dei Giochi olimpici. Il gruppo assicurativo tedesco e il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) hanno stretto una partnership dal 2021. L'importo del contratto pagato dal gruppo di Monaco non è stato comunicato ma dagli specialisti del marketing olimpico è stimato in circa cinquanta milioni di euro all'anno. Il CIO e Allianz hanno annunciato che il gruppo assicurativo entrerà a far parte del Programma “Worldwide Olympic Partner” nel 2021. Allianz utilizzerà i diritti di uso esclusivo del logo olimpico dalle Olimpiadi invernali di Pechino nel 2022, prima di quelli organizzati a Parigi nel 2024 e le Olimpiadi invernali 2026 e, infine, quelli a Los Angeles nel 2028. Allianz diventa il quattordicesimo sponsor che entra nel club ristretto di aziende di livello mondiale che fanno parte del “Top program” del Cio, al fianco di Alibaba o Intel, le reclute più recenti; ogni sponsor riceve un diritto esclusivo del Cio di commercializzare prodotti nel suo settore...
 
Leggi tutto

CARTE DI CREDITO. China UnionPay prepara lo sbarco in Europa: prima tappa Regno Unito

Economia
China UnionPay, unica società autorizzata a emettere carte di credito in Cina nonché maggiore player di settore al mondo, si prepara a lanciare i propri servizi in Gran Bretagna, primo passo di un più ampio piano di espansione in Europa, finalizzato a sfidare i big player americani Visa e Mastercard nei loro mercati di riferimento. Una mossa che può essere letta anche come una risposta alla concorrenza che China UnionPay adesso si trova ad affrontare in casa dopo il debutto dei sistemi di pagamento digitale Alipay e WeChat Pay. Chissà come la prenderanno Visa e Mastercard, che da anni provano invano a ottenere le autorizzazioni per operare nella Repubblica popolare. Da quello che si apprende, il gruppo cinese controllato dallo Stato si unirà a una società britannica già il mese prossimo per iniziare a emettere carte prepagate virtuali per i clienti aziendali del Regno Unito, da mettere a disposizione del proprio personale come portafoglio mobile quando si viaggia in Asia....
 
Leggi tutto

Il fondo Amber esce da Ansaldo Sts. Partita a scacchi tra Hitachi e Elliott

Economia
Il fondo attivista Amber esce definitivamente dall’azionariato di Ansaldo Sts. Secondo indiscrezioni, citate da Dealreporter, Amber ha ceduto il pacchetto di circa il 2% che gli era restato nell’azienda italiana controllata dalla giapponese Hitachi. Amber esce dunque dalla partita Ansaldo Sts senza attendere le decisioni di Hitachi, che ha dichiarato più volte di puntare a delistare Ansaldo Sts, ma che ha trovato di fronte a sé l’opposizione del fondo Elliott (proprietario di circa il 31,7%) e di altri player come Bluebell Partners che hanno giudicato basso il prezzo d’Opa proposto. Tuttavia c’è da dire che la partecipazione di Amber era ormai piccola: una parte di questa era già stata venduta mesi fa, mentre la parte restante nelle passate settimane....
 
Leggi tutto

Auto, indagine Ue sulle case tedesche: ipotesi di accordo occulto per frenare lo sviluppo dei filtri anti-emissioni

Economia
La Commissione europea mette nel mirino i colossi dell'auto tedesca. Bruxelles ha aperto un'indagine formale per valutare se BMW, Daimler e VW (Volkswagen, Audi, Porsche) si siano accordate, violando le regole europee, per evitare di farsi concorrenza nello sviluppo della tecnologia per pulire le emissioni di benzina e diesel delle auto. "Se confermata, la loro collusione potrebbe aver negato ai consumatori l'opportunità di comprare auto meno inquinanti, nonostante la tecnologia disponibile ai produttori", ha detto la commissaria alla Concorrenza, Margrethe Vestager. La vicenda ha preso le mosse nell'Ottobre 2017, quando la Commissione aveva inviato ispezioni negli uffici tedeschi delle case automobilistiche per iniziare a vederci chiaro sull'ipotesi di collusione. Secondo le informazioni raccolte nella fase preliminare, la Commissione ha appurato che i marchi riuniti nel cosiddetto "cerchio dei cinque" hanno tenuto riunioni nelle quali - tra le altre cose - hanno discusso dello sviluppo e della messa sul mercato di tecnologie per combattere le emissioni delle vetture....
 
Leggi tutto

LA GIORNATA DEI MERCATI. Piazza Affari, spread ai minimi dalla nascita del Governo Conte

Affari Personali
Le Borse europee hanno chiuso con discreti guadagni una seduta cauta, durante la quale gli investitori non si sono fatti spaventare dall'annuncio ufficiale di nuovi dazi Usa su 200 miliardi di dollari di beni di importazione cinese, già anticipata dalle indiscrezioni del weekend, e dalla contromossa di Pechino, che farà scattare il 24 settembre tariffe doganali su 60 miliardi di dollari di prodotti americani. Milano è salita dello 0,55%, Parigi dello 0,28%, Francoforte dello 0,51%, Madrid dello 0,34% e Londra ha chiuso attorno alla parità, inizialmente penalizzata dai timori sulla Brexit (segui qui l'andamento degli indici). Il presidente americano, Donald Trump, ha deciso di introdurre i dazi minacciati nelle scorse settimane su 200 miliardi di dollari di beni importati dalla Cina, che verranno tassati al 10%. Le nuove tariffe entreranno in vigore il prossimo 24 settembre e pian piano si alzeranno al 10% entro fine anno....
 
Leggi tutto

Borse Ue attese poco sopra la parità nonostante l'escalation della guerra Usa-Cina

Affari Personali
Previsto un avvio poco sopra la parità per le borse Ue dopo che i mercati azionari asiatici hanno snobbato l'escalation della guerra commerciale tra Usa e Cina e il Giappone è stato sostenuto anche dallo yen debole (Nikkei +1,1%). Il presidente Usa Donald Trump ha annunciato nuovi dazi su circa 200 miliardi di dollari di beni cinesi e ha minacciato altre centinaia di miliardi di tariffe e la risposta della Cina non si è fatta attendere. Pechino, il 24 settembre, partirà con nuovi dazi tra il 5% e il 10% su 5.207 prodotti americani per un ammontare totale pari a 60 miliardi di dollari. Nel frattempo a Wall Street il Dow Jones ha archiviato ieri la seduta in rialzo dello 0,71%, la migliore chiusura dallo scorso 27 agosto, l'S&P 500 ha guadagnato lo 0,54% e il Nasdaq Composite lo 0,76%. Sul fronte della politica monetaria la Banca centrale del Giappone ha confermato che intende mantenere i tassi di interesse bassi per un periodo di tempo esteso, confermando la forward guidance introdotta a luglio. Il board ha scelto, con sette voti favorevoli e due contrari, di mantenere i tassi di interesse al -0,1% e il target di rendimento dei titoli di Stato decennali intorno allo zero....
 
Leggi tutto

Cina, la ricetta del premier Li Keqiang sui dazi. Borse in volo

Affari Personali
Ieri sera Pechino ha annunciato dazi per 60 miliardi di dollari nei confronti degli Stati Uniti in risposta ai 200 miliardi di dollari del presidente Usa, Donald Trump. E oggi è intervenuto il premier cinese, Li Keqiang, illustrando il piano economico e finanziario della seconda maggior potenza al mondo. L'effetto sulle borse si è visto subito: alle ore 7:30 italiane Hong Kong saliva dell'1,32% e Shanghai guadagnava l'1,14%, mentre il Giappone, per ora fuori dalle dispute commerciali, ha guadagnato a fine seduta l'1,34%. E se per ora i movimenti delle valute non incorporano in pieno la guerra dei dazi, l'effetto inizia a vedersi nel rendimento dei T bond decennali, che sono balzati negli ultimi 5 giorni dal 2,96% al 3,05%. Gli investitori annusano un altro rialzo a breve del costo del denaro negli Stati Uniti, trainato anche dalle tensioni sui dazi. Oro in rialzo dello 0,36% a 1.207,2 dollari per oncia, petrolio Wti americano stabile a 69,9 dollari il barile. Euro sotto 1,17 a 1,1682 sul dollaro (+0,10%) e yen stabile a 112,28....
 
Leggi tutto

Utility americane, top o flop?

Affari Personali
Con il rialzo dei tassi di interesse, il rendimento da dividendo di cui gli investitori hanno goduto per anni potrebbe essere a rischio. Ma la storia insegna che gli investitori di lungo periodo nelle utility devono mettere da parte le preoccupazioni legate alle politiche monetarie per concentrarsi sui fondamentali, sulla crescita e sulle valutazioni. “I titoli delle utility con alti rendimenti da dividendi, con una buona crescita degli utili e valutazioni depresse dovrebbero andare meglio di quelle dei concorrenti”, spiega Travis Miller, strategist di Morningstar. I segnali positivi. Il quadro macro ha la sua importanza, quando si parla di utility. “Le nostre analisi sui rendimenti di questo tipo di aziende, prendendo come riferimento gli ultimi 25 anni, mostrano che queste società e i tassi di interesse non si muovono sempre in direzioni opposte come comunemente si crede”, dice lo strategist. “In realtà nei periodi lunghi si muovono insieme. La salita e discesa dei tassi non ha una chiara relazione con i rendimenti delle utility. Per gli investitori di lungo termine è più importante concentrasi sui fondamentali”....
 
Leggi tutto

Le utility Usa che uniscono dividendo e valore

Affari Personali
Dominion Energy guadagna il 50% del suo reddito operativo dal business regolamentato della distribuzione di gas ed elettricità e ora, grazie agli investimenti nell’Atlantic Coast Pipeline (un gasdotto che permette il trasporto del gas prodotto nei bacini di Marcellus e Utica alle utility negli stati della Virginia e del North Carolina), riuscirà a ricavare il restante 50% del suo utile da un’attività altrettanto redditizia come quella delle infrastrutture energetiche. “L’elevata profittabilità del suo business le garantirà una crescita annua degli utili del 6% nei prossimi cinque anni tale da aumentare la cedola a favore degli azionisti a un tasso del 6,5% da qui al 2022. Al momento il titolo garantisce un dividend yield del 4,6% e in base alle nostre valutazioni mostra un apprezzamento potenziale del 15%”, dice Travis Miller analista azionario di Morningstar...
 
Leggi tutto

Russia, debuttano i paradisi fiscali interni in risposta alle sanzioni: arrivano i primi capitali

Inchieste
I due paradisi fiscali "onshore offshore" creati in casa dalla Russia hanno un primo residente. Si tratta della Finvision Holdings Limited, prima azionista della Vostochnyj Bank, principale banca in Estremo Oriente. Precedentemente registrata a Cipro, si è trasferita nel distretto amministrativo speciale del Territorio di Primorkij durante il Forum economico orientale in corso a Vladivostok. Ad annunciarlo all'agenzia di stampa russa Ria Novosti è stato Denis Tikhonov, Ceo dell'Ente per lo Sviluppo dell'Estremo Oriente che gestisce la zona offshore. Lo scorso agosto il presidente russo Vladimir Putin aveva firmato un pacchetto di leggi che istituiva due zone "onshore offshore", ossia due paradisi fiscali entro gli stessi confini della Federazione russa: l'isola Oktjabrskij nella semiexclave Kaliningrad, la regione più occidentale, e l'isola Russkij al largo di Vladivostok nel Territorio di Primorskij, Estremo Oriente russo. Obiettivo: minimizzare le conseguenze delle sanzioni e promuovere il ritorno del capitale in Russia....
 
Leggi tutto

Investimenti in infrastrutture fermi: ecco cinque anni di promesse della politica

Inchieste
Il centrosinistra ha promesso un'accelerazione degli investimenti che non è arrivata. Ora si rischia di perdere anche il treno 2019-2020. Possibile sbloccare un piano da 20 miliardi per portare la spesa al 3% del Pil. Ecco cinque anni di promesse della politica sul fronte degli investimenti pubblici (video)...
 
Leggi tutto

Terzo settore, la raccolta fondi attende le linee guida

Inchieste
Già prima della riforma sul Terzo settore la raccolta fondi era una delle principali fonti di finanziamento degli enti non profit. Oggi il Codice del Terzo settore (Cts) assegna piena legittimità giuridica a questa attività, riconoscendo il ruolo di professionisti e volontari per il sostentamento economico delle organizzazioni e ammettendo il fundraising anche come attività svolta in forma organizzata e continuativa. La raccolta fondi, infatti, non è solo un fenomeno organizzativo ed economico, ma soprattutto un insieme di attività di comunicazione che l’organizzazione mette in campo per creare e mantenere una relazione stabile con i propri sostenitori. Questi ultimi, generalmente, scelgono di erogare denaro o pianificare un lascito testamentario proprio perché hanno letto con continuità le storie, le cronache e i rendiconti contenuti negli house organ e nelle email che ricevono dall’organizzazione, o perché sono venuti a conoscenza della missione dell’ente attraverso i mass media (tv, radio, giornali e web)....
 
Leggi tutto

Brexit, tragicommedia in un atto

Commenti
Un’intesa tra Regno Unito e Unione europea appare sempre più lontana. Anche perché a Londra gli scenari politici sono tutt’altro che chiari. Nel paese di Shakespeare, solo la finzione teatrale può aiutarci a comprendere la gravità della situazione. Atto primo, scena 1 Un tavolo rotondo in una stanza piena di fumo. Dominic Raab, ministro per la Brexit, e Michael Gove, ministro per l’Ambiente, siedono in silenzio. Entra Theresa May. TM: Dom, Mike! Sapete che non si può fumare negli uffici pubblici! MG: Non stiamo fumando, prime minister, è il falò dei lacci e lacciuoli imposti dalla UE. L’ha acceso David Davis prima di andare via, e noi continuiamo ad alimentarlo. E in ogni caso, il divieto di fumare è un’altra stupida regola imposta dalla UE. Tornerà di mia competenza come ministro per l’ambiente, e abrogheremo anche questo. TM: [tra sé] Ecco sì, una legge che piace sia al Guardian sia al Sun, alla Chiesa e ai verdi, al sindacato e alla Confindustria, e questi pagliacci la vogliono abolire. Tra l’altro la UE non c’entra niente [rivolta a Raab] Dom, com’è andato l’incontro con Michel Barnier? DR: [si mette sull’attenti e balbetta un po’, emozionato] Ah, prime minister, madam. Non…, non ha ancora voluto incontrarmi. TM: Ma mi aveva promesso! Gli hai dato la proposta Chequers? DR: Sì madam; prime minister. Sì, gliel’ho data; ha… ha detto che non legge il gallese. TM: [arrabbiata] Ma sei scemo?!? In gallese gliel’hai data? DR: Ah, vede, prime minister, Nigel mi ha detto… TM: [più arrabbiata] Non Farage, spero! DR: [balbetta senza controllo] Ah. Sì sì, prime minister. Madam. Sì, Nigel… Cioè, Farage, l’ho incontrato per caso al pub. Ha detto che l’inglese non sarà più una lingua ufficiale della UE, e…. e…. mi ha suggerito il gallese, prime minister. TM: E non ti è passato per l’anticamera del cervello che anche il gallese non sarà più lingua ufficiale? Va’, va’, va’ a mandargli una versione leggibile....
 
Leggi tutto

How Banks Are Preparing for Future Crises

Internazionale
Kevin Fromer, president and chief executive officer at Financial Services Forum reflects on the aftermath of the financial crisis and discuss what banks are doing to prepare for the next crisis. He speaks with Bloomberg's David Westin on "Bloomberg Markets: Balance of Power." (Source: Bloomberg) VIDEO...
 
Leggi tutto

OfNews

OfMiglior Conto Pmi 2018

OF Osservatorio analizza periodicamente i principali conti correnti per le Pmi di banche nazionali, regionali, territoriali e online. E ha assegnato l’OfMiglior Conto per Piccole e Medie Imprese 2018....

Leggi tutto

Morganti (Banca Prossima): “Il nostro social lending funziona e i finanziamenti hanno tassi più bassi”

Si chiama Terzo Valore. E’ una piattaforma che permette alle organizzazioni non profit di ottenere parte di un finanziamento da prestatori privati. Garantisce uno sconto sul tasso. E ha già raggiunto ...

Leggi tutto

Tre itinerari alla scoperta della buona tavola in giro per il mondo

Puglia, Barcellona e Singapore. Cos’hanno in comune? La cucina gourmand. Per addentrarsi nelle meraviglie dei luoghi che si intende visitare, non bisogna dimenticare le tradizioni culinarie. Ecco tre ...

Leggi tutto

Carte per viaggiare. Come scegliere quella giusta

Ci sono le prepagate, i bancomat, le carte di debito, e le carte di credito. Ognuna ha vantaggi e svantaggi. Soprattutto per chi le usa per viaggiare, magari oltre confine. Quali sono quelle che evit...

Leggi tutto

Il futuro della web TV

Netflix, Sky, Amazon & co. E’ iniziata la guerra dello streaming TV

E’ un mercato che vale miliardi. Netflix, finora, ha avuto gioco facile, ma la concorrenza sta diventando sempre più agguerrita. Stanno nascendo servizi di TV digitale. Nuovi attori hanno annunciato i...

Leggi tutto

Il futuro della web TV: ecco cosa guarderemo

Netflix si è aggiudicata registi premio Oscar (i fratelli Coen), scrittori e sceneggiatori pluripremiati (la Shonda Rhimes di Grey’s Anatomy) e presentatori TV tra i più importanti degli USA (David Le...

Leggi tutto

La TV del futuro? Si mimetizza, è intelligente e…

Da Samsung arriva il televisore che si confonde con l’ambiente, si accende e si spegne da solo, e controlla gli oggetti connessi che ci sono in casa. Panasonic punta sulla TV intelligente. Sony, invec...

Leggi tutto

Migliore App finanza

Le migliori app per la finanza: lo scenario

Leggi tutto

Le migliori app per le assicurazioni

Leggi tutto

Speciale investimenti

Azioni (2018): come portare a casa il 6-8%

Leggi tutto

Quanto paga la liquidità?

Leggi tutto

@of_osservatorio

Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito